CONTROLLI NOTTURNI SUI LOCALI DEL CENTRO, LA POSIZIONE DEI RESIDENTI: rispetto degli orari per l’ordinanza anti-rumore e obbligo dei rilevatori per controllo tasso alcolemico

CONTROLLI NOTTURNI SUI LOCALI DEL CENTRO, LA POSIZIONE DEI RESIDENTI: rispetto degli orari per l’ordinanza anti-rumore e obbligo dei rilevatori per controllo tasso alcolemico

Gli ultimi casi di aggressione nella città fanno sì non solo che i cittadini richiedano maggiori controlli nelle strade ma anche nei locali pubblici notturni, affinchè i gestori rispettino i regolamenti, soprattutto quello sul divieto di vendita di alcolici ai minori. E a fare richiesta è anche l’associazione residenti Vivere il centro storico, che afferma duramente: “La sicurezza non è un prodotto commerciale che si vende con gli slogan del primo cittadino. Noi sappiamo che…

Continua a leggere

TERNI VUOLE SICUREZZA, IL QUESTORE BACCHETTA IL SINDACO “ANCHE I VIGILI DEVONO FARE LA LORO PARTE”: Presentato atto in consiglio per avere pattuglie fisse nelle zone a rischio

TERNI VUOLE SICUREZZA, IL QUESTORE BACCHETTA IL SINDACO “ANCHE I VIGILI DEVONO FARE LA LORO PARTE”: Presentato atto in consiglio per avere pattuglie fisse nelle zone a rischio

Dopo l’ennesimo atto di violenza gratuita, quello che ha visto protagonista il 17enne ternano picchiato a sangue da un coetaneo romeno, la città di Terni ha sempre più paura e chiede aiuto alle forze dell’ordine, al Comune. Non se ne può più di questi atti, e dei proclami delle prese di posizione che da un anno a questa parte si registrano a Terni dopo la morte di David Raggi, ormai nessuno sa cosa farsene, servono…

Continua a leggere

INDIVIDUATI GLI AGGRESSORI DEL 17ENNE CHE SABATO NOTTE E’ STATO PICCHIATO A SANGUE: Sono due Rumeni uno anche minorenne che si è giustificato dicendo “ero ubriaco” , ma in Città cresce paura ed indignazione

INDIVIDUATI GLI AGGRESSORI DEL 17ENNE CHE SABATO NOTTE E’ STATO PICCHIATO A SANGUE: Sono due Rumeni uno anche minorenne che si è giustificato dicendo “ero ubriaco” , ma in Città cresce paura ed indignazione

Le telecamere di Piazza Solferino a Terni, luogo in cui è avvenuta l’aggressione nei confronti del 17enne ternano hanno svolto il loro lavoro. Hanno ripreso gli aggressori che grazie anche alle testimonianze di alcuni ragazzi che si trovavano a passare lì sono stati individuati dalle forze dell’ordine. Sono due rumeni residenti a Terni, uno di 20 anni e l’altro di 17. Davanti ai Carabinieri, che nella giornata di ieri hanno rintracciato e preso nella sua…

Continua a leggere

RAGAZZO 17ENNE PESTATO BRUTALMENTE IN PIENO CENTRO: Ricoverato in ospedale con zigomo e naso fratturati

RAGAZZO 17ENNE PESTATO BRUTALMENTE IN PIENO CENTRO: Ricoverato in ospedale con zigomo e naso fratturati

Ad un anno esatto dalla morte di Davide Raggi, per uno scatto di violenza senza pari, ancora attimi di terrore nella nostra città, una volta città tranquilla e isola felice, oggi sempre più abbandonata a se stessa, dove anche passeggiare in pieno centro è rischioso. Come lo è stato per un gruppo di ragazzi minorenni ternani, che hanno avuto la sola colpa di passeggiare in Piazza Solferino ed imbattersi in un gruppo di ragazzi più…

Continua a leggere

DAVIDE RAGGI, UN ANNO DOPO ANCORA DOLORE E RAMMARICO, MA IL PROBLEMA DELLA SICUREZZA IN CITTA’ RIMANE: Tante le promesse pochi i fatti

DAVIDE RAGGI, UN ANNO DOPO ANCORA DOLORE E RAMMARICO, MA IL PROBLEMA DELLA SICUREZZA IN CITTA’ RIMANE: Tante le promesse pochi i fatti

Difficile ricordare un delitto più scioccante nella storia della nostra città, e tante furono le reazioni a caldo, le prese di posizione di amministratori, politici locali e nazionali, il sacrificio di David Raggi non doveva essere inutile era stato detto, il problema della sicurezza a Terni doveva essere affrontato e risolto, perchè un’altra morte così assurda come è stata quella di David Raggi non si sarebbe più dovuta verificare. Invece a distanza di un anno,…

Continua a leggere

RAGAZZO UCCISO CON UNA COLTELLATA LOCALE CHIUSO E AGGRESSORI SCARCERATI: Rimane in carcere solo Majec Mjeshtri l’accoltellatore

RAGAZZO UCCISO CON UNA COLTELLATA LOCALE CHIUSO E AGGRESSORI SCARCERATI: Rimane in carcere solo Majec Mjeshtri l’accoltellatore

Ieri mattina si è tenuta in carcere alla presenza del Giudice per le indagini preliminari, l’udienza di convalida degli arresti effettuati dalla squadra mobile e dalla squadra volante dopo la rissa in via Piemonte. «Mi sono solo difeso. Sono stato attaccato e mi sono difeso», queste le parole di Majec Mjeshtri, il ventunenne albanese reo confesso arrestato martedì mattina per l’omicidio di Oltjan Nela, ha pronunciato davanti al Gip, sostenendo la sua legittima difesa. Al termine…

Continua a leggere

UNA LUNGA SCIA DI SANGUE HA SEGNATO IL 2015: La nostra comunità è travolta da una cultura della violenza che non ci appartiene

UNA LUNGA SCIA DI SANGUE HA SEGNATO IL 2015: La nostra comunità è travolta da una cultura della violenza che non ci appartiene

Si torna  a uccidere a Terni.  L’aggressione con pestaggio e accoltellamento del giovane ventenne Oltjan Nela di lunedi notte, è solo l’ultimo episodio di una lunga scia di sangue che ha contraddistinto la cronaca di questo 2015 a Terni.   L’intera città è stata coinvolta da questi fatti accaduti in diverse zone di Terni, dalla periferia est al centro storico fino ai quartieri della zona occidentale, nelle cronache del terrore  scritte col sangue da una cultura della violenza,…

Continua a leggere
1 2 3 4