SPENTO L’INCENERITORE BIOMASSA PER EMISSIONE DI DIOSSINA E FURANI: Crescimbeni “Ben svegliato Sindaco !”

SPENTO L’INCENERITORE BIOMASSA PER EMISSIONE DI DIOSSINA E FURANI: Crescimbeni “Ben svegliato Sindaco !”

Si ferma finalmente l’inceneritore Biomassa della Tozzi Holding di Ravenna, sito in via Ratini, a Terni, per emissione di Diossina e Furani oltre ai limiti consentiti. La chiusura dell’impianto arriva a seguito delle indagini, durate più di due mesi, dai Carabinieri del Noe. I controlli avevano rilevato valori inquinanti non conformi alle prescrizioni previste nelle autorizzazioni per l’impianto. Erano poi state trovate delle irregolarità anche nella gestione dei rifiuti, sia in entrata che in uscita…

Continua a leggere

AST COME GRANDE FRATELLO: più di 80 telecamere in tutta l’azienda, ma i sindacati si oppongono

AST COME GRANDE FRATELLO: più di 80 telecamere in tutta l’azienda, ma i sindacati si oppongono

Non è un pesce d’aprile come forse qualcuno sperava. Da ieri 1 aprile sono ufficialmente in funzione ben 82 telecamere, di cui 74 fisse ed 8 brandeggiabili, installate a difesa del patrimonio aziendale per la sicurezza dei lavoratori, per  motivi produttivi e per motivi organizzativi, come prevede l’autorizzazione rilasciata il 18 marzo dalla Direzione territoriale del lavoro. Da ieri, oltre a questo nuovo sistema di videosorveglianza, si ricorda che ha ufficialmente preso il via l’era…

Continua a leggere

ThyssenKrupp nel mirino dell’indiana Tata Steel: il gigante indiano vuol vendere attività in Gran Bretagna ed entrare in Thyssen Krupp

ThyssenKrupp nel mirino dell’indiana Tata Steel: il gigante indiano vuol vendere attività in Gran Bretagna ed entrare in Thyssen Krupp

Il titolo ThyssenKrupp stamattina segnava un rialzo di oltre il 6% alla Borsa di Francoforte. L’azione del colosso tedesco sale spinta dalle indiscrezioni rilanciate dal sito del quotidiano tedesco Reinische Post secondo cui il gigante indiano dell’acciaio Tata Steel sarebbe interessato a entrare nel gruppo siderurgico tedesco. Secondo la stampa tedesca inoltre, i colloqui sarebbero in fase avanzata ma al momento né Tata Steel né TyssenKrupp hanno voluto rilasciare commenti a riguardo. A parere delle…

Continua a leggere

ACCIAIERIA MORSELLI ADDIO, ENTRA BURELLI: Cambio di capitano per la TK-Ast

ACCIAIERIA MORSELLI ADDIO, ENTRA BURELLI: Cambio di capitano per la TK-Ast

Cambio importante al comando della sede TK-Ast di viale Brin; lascia infatti le redini l’ormai ex amministratore delegato Lucia Morselli e prende il suo posto Massimiliano Burelli, attualmente direttore e gestore del settore alluminio Constellium Singen GmbH  in Germania. A darne notizia è stata la stessa multinazionale tedesca dopo la chiusura della Borsa. Massimo Burelli è esperto leader di grande esperienza con un’ottima conoscenza del piano e della produzione del management e dal 1997 lavora…

Continua a leggere

AVVISO DI CONCLUSIONE DELLE INDAGINI RICEVUTO DAL SINDACO PER LO SMALTIMENTO DEL PERCOLATO DELLA DISCARICA DI VOC. VALLE

AVVISO DI CONCLUSIONE DELLE INDAGINI RICEVUTO DAL SINDACO PER LO SMALTIMENTO DEL PERCOLATO DELLA DISCARICA DI VOC. VALLE

Concluse le indagini sul funzionamento della discarica di Voc Valle, ed in particolare sulle modalità di svolgimento dello smaltimento del percolato, e delle relative procedure amministrative attuate dai tecnici comunali. E’ stato lo stesso Sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo a renderlo noto, con una nota apparsa sul sito istituzionale, dove annuncia di aver ricevuto un avviso di conclusione delle indagini , che preclude a un probabile rinvio a giudizio.  Questa la nota di Di…

Continua a leggere

RISCALDAMENTI PUBBLICI FUORI LEGGE L’ ORDINANZA ANTI SMOG FA FLOP: E’ il Comune il primo a superare i limiti imposti dal Sindaco

RISCALDAMENTI PUBBLICI FUORI LEGGE L’ ORDINANZA ANTI SMOG FA FLOP: E’ il Comune il primo a superare i limiti imposti dal Sindaco

Dal giorno 11 Gennaio il Comune di Terni ha attuato una nuova ordinanza anti smog, istituendo la Zona Zero dove era vietato circolare con auto inquinanti, ed ordinando che tutti gli edifici pubblici e privati avrebbero dovuto abbassare le temperature di esercizio delle caldaie, per il riscaldamento di uffici ed abitazioni. Queste decisioni inevitabilmente hanno creato notevoli disagi alla popolazione, con molte proteste di cittadini e commercianti, per le limitazioni e i danni subiti. Proteste…

Continua a leggere

LEGAMBIENTE BOCCIA TERNI PER LA QUALITA’ DELL’ARIA: Su 90 città monitorate Terni al 22° posto, per sforamenti annui della soglia limite

LEGAMBIENTE BOCCIA TERNI PER LA QUALITA’ DELL’ARIA: Su 90 città monitorate Terni al 22° posto, per sforamenti annui della soglia limite

Legambiente, attraverso la campagna “PM10 ti tengo d’occhio”, monitora annualmente le centraline dei capoluoghi italiani e stila la classifica delle città nelle quali almeno una centralina di monitoraggio abbia superato la soglia limite di polveri sottili in un anno. Nel 2015 sono state monitorate 90 città attraverso la raccolta dei dati aggiornati quotidianamente dai siti delle Arpa, delle Regioni e delle Province, prendendo come riferimento per la classifica la centralina peggiore presente in ciascuna area…

Continua a leggere
1 2 3 4