Durante la notte tra giovedì e venerdì una banda di quattro o cinque persone ha assaltato l’ufficio postale di Montecastrilli distruggendo la vetrata e portando via il bancomat.

E’ successo intorno alle 2 di notte; un residente della zona ha sentito un gran trambusto ed ha subito allertato i Carabinieri ma alla fine della telefonata gli uomini erano già spariti.

Lo scenario è dei peggiori; gli uomini hanno rubato un’auto parcheggiata non molto distante dall’ufficio postale del paese, una station wagon grigia, e in retromarcia si sono lanciati contro la vetrata dell’ufficio, abbattendola completamente.

Poi hanno scardinato un bancomat e con delle funi lo hanno agganciato ad un furgone bianco, sul quale sono fuggiti.

Il bottino corrisponde a circa 34mila euro.

Lungo la strada sono stati rinvenuti pezzi di ferro e vetri rotti.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Amelia che hanno avviato le indagini del caso.

rapina-banca

Purtroppo la zona non era videosorvegliata anche se ormai da alcune settimane il Comune di Montecastrilli ha avviato tutte le pratiche del caso per procedere all’installazione degli occhi elettronici. Sulla presenza di telecamere private i militari diretti dal capitano Michele Basilio non si sbilanciano, tuttavia i nastri potrebbero servire a poco se la banda come emerso avesse agito a volto coperto. I rilievi sono ancora in corso, in particolare sull’auto danneggiata e spostata, ma anche qui i guanti potrebbero impedire di raccogliere indizi utili.

Le indagini comunque proseguono e l’impressione è che ad aver compiuto il colpo sia stata una banda di professionisti.

CONDIVIDI
, , , , , ,
ALTRE NOTIZIE
Latest Posts from