Urla e forti rumori hanno allertato il vicinato che ha fatto scattare l’allarme chiamando la polizia. Era la tarda sera di ieri quando una cena, che sembrava un normalissimo evento,  è sfociata in violenza.

Una violenza da parte del figlio 22enne nei confronti di una madre verso la quale il ragazzo covava vecchi dissapori probabilmente mai sopiti.

Da normali discorsi infatti, è passato ad alzare la voce e poi le mani, picchiando brutalmente la madre, facendola cadere a terra e riempiendola di calci in testa fin quando i presenti non si sono finalmente degnati di fermarlo.

Lo scenario trovato dalla polizia è  stato quello di una stanza messa a soqquadro, vetri di bottiglie a terra, un forte odore di vino e la donna completamente insanguinata al volto.

polizia

Ad essere ferito è stato anche un altro uomo presente alla cena.

Ha riportato infatti una ferita al braccio.

Il giovane era in evidente stato confusionale e gli agenti hanno faticato nel portare via il ragazzo.

La madre e l’altra persona ferita sono stati soccorsi dai sanitari.

Il 22enne, un rumeno residente a Terni con la propria famiglia è stato subito arrestato. In caserma è stato riscontrato che il ragazzo aveva già avuto precedenti specifici, denunce per ricettazione e porto d’arma abusivo.

Ora è rinchiuso in cella di sicurezza della questura in attesa della direttissima.

CONDIVIDI
, , , , , ,
ALTRE NOTIZIE
Latest Posts from