CONTROLLI NOTTURNI SUI LOCALI DEL CENTRO, LA POSIZIONE DEI RESIDENTI: rispetto degli orari per l’ordinanza anti-rumore e obbligo dei rilevatori per controllo tasso alcolemico

Gli ultimi casi di aggressione nella città fanno sì non solo che i cittadini richiedano maggiori controlli nelle strade ma anche nei locali pubblici notturni, affinchè i gestori rispettino i regolamenti, soprattutto quello sul divieto di vendita di alcolici ai minori.

E a fare richiesta è anche l’associazione residenti Vivere il centro storico, che afferma duramente: “La sicurezza non è un prodotto commerciale che si vende con gli slogan del primo cittadino. Noi sappiamo che ci sono gestori dei locali molto impegnati, anche sostenendo cospicue spese economiche, sul tema della sicurezza e della civile convivenza, come, purtroppo, ce ne sono altri che per bieco interesse se ne sbattono di tutte le regole. E’ compito dell’Amministrazione coinvolgere concretamente i primi e sanzionare fortemente gli altri”.

rissasanlorenzo

Continuano così i controlli specifici della Polizia Municipale sui locali del centro storico, specialmente durante ore notturne. Si tratta – spiega il Comando – di controlli aggiuntivi rispetto a quelli che vengono posti in essere quotidianamente dagli agenti del nucleo radiomobile. In particolare il nucleo di Polizia commerciale ha operato anche nell’ultimo fine settimana, proprio nell’ambito del programma dei controlli aggiuntivi, verificando la situazione di quindici diversi locali tra via Fratini, via del Leone, piazza dell’Olmo, via Cavour, via Lanzi, via Tre Colonne, via Carrara, Corso Tacito e zone limitrofe, soprattutto in riferimento al rispetto dell’ordinanza anti-rumore, dell’obbligo dei rilevatori del tasso alcolemico e del rispetto degli orari fissati nelle ordinanze per la musica e per la somministrazione degli alcolici. Al termine dei controlli la polizia municipale ha sanzionato un locale per la mancanza dei documenti sulla valutazione dell’impatto acustico. I controlli sui locali, come da programma, proseguiranno anche nelle serate precedenti le festività pasquali. In totale, dall’inizio dell’anno, i controlli aggiuntivi effettuati dal nucleo di Polizia commerciale nei fine settimana sono stati novantanove.

Non sembrano però ancora sufficienti tutti questi controlli, tanto che il presidente dell’associazione residenti Marcello Giovannetti afferma: ”La sicurezza si conquista con il presidio continuo del territorio da parte delle forze dell’ordine preposte e con il controllo vero e continuo da parte della Polizia Municipale affinché tutti rispettino le regole. E se le regole non vengono rispettate, sia da parte dei locali sia da parte dei frequentatori, si devono applicare le sanzioni previste senza sconti e senza tentennamenti. Noi siamo disponibili a ogni forma di collaborazione perché riteniamo, e i risultati della collaborazione con alcuni gestori dei locali lo dimostrano, che ci possa essere uno sviluppo sostenibile del Centro Storico, uno sviluppo fatto di opportunità di business e di svago, ma anche di cultura e vivibilità nel rispetto di regole certe e condivise, a patto che il nostro coinvolgimento sia totale e non solo ed esclusivamente come paralume”.