Un possibile caso di malasanità che coinvolge sia l’Ospedale di Narni che quello di Terni, per la morte di una donna di 75 anni.

La donna, originaria di Soriano del Cimino, è morta il 20 giugno del 2012 dopo aver subito due interventi chirurgici, il primo presso l’ospedale di Narni, il secondo presso quello di Terni.

La donna era stata operata alla vescica per neoplasia, come si è detto, per la prima volta presso l’ospedale di Narni, dove secondo alcune ricostruzioni non sarebbe stata maligna.

Si diceva infatti che la neoplasia era stata bruciata durante l’intervento, quindi eliminata.

terni_pronto_soccorso

Qualcosa però durante le prime ore dopo l’operazione è andato storto perché la donna è stata trasportata presso il Santa Maria di Terni dove ha subito una seconda operazione chirurgica durante la quale si dice che la neoplasia esplose, causando la morte della donna.

Nascono fin da subito forti sospetti da parte dei familiari che a distanza ormai di quattro anni continuano a non arrendersi e assistiti dall’avvocato del foro di Roma Antonio Jezzi, oggi hanno richiesto la riesumazione della salma alla procura della repubblica, dopo che il 25 febbraio era stata depositata anche una denuncia.

Un’azione penale quindi alla quale seguirà un’azione civile e di risarcimento danni.

I familiari vogliono chiarezza e la procura di Terni ha aperto un fascicolo.

CONDIVIDI
, , , , , , ,
ALTRE NOTIZIE
Latest Posts from