Aveva avviato la sua attività “fantasma” in un casolare disabitato nella frazione Portaria località Valleluva, un ternano di 56 anni, già noto alle forze dell’ordine, violando ogni tipo di norma di legge e fiscale, sperando di farla franca.

Ma grazie all’attività investigativa della stazione carabinieri di Acquasparta, dopo aver notato un movimento di autoveicoli in zona, hanno scoperto che, all’interno del casolare era stata allestita un’autocarrozzeria totalmente abusiva in quanto priva delle necessarie autorizzazioni. Il titolare della “struttura fantasma”, un 56enne ternano pregiudicato, è stato segnalato alle competenti autorità amministrative e gli è stata comminata una sanzione di oltre 5.000 euro.

I militari, oltre a chiudere l’attività sequestrando per la successiva confisca le attrezzature presenti sul posto, il cui valore complessivo è di oltre 15.000 euro, hanno sanzionato, per essere avvalsi di una ditta non autorizzata all’attività di riparazione, i proprietari dei mezzi che hanno trovato sul posto in lavorazione.

 

CONDIVIDI
, , , ,
ALTRE NOTIZIE
Latest Posts from