LA ZONA ZERO E’ UN FLOP E PORTA SOLO POLEMICHE: Residenti del centro “bloccati” e tante auto che circolano liberamente nella zona interdetta al traffico

E’ nata male questa ordinanza sulla limitazione del traffico che ha istituito la ZONA ZERO, non è stata data un’adeguata pubblicità al provvedimento, con un indicazione fumosa delle vie dove l’interdizione alla circolazione era operativa, così tanta gente non sapeva dell’esistenza del provvedimento, ne era chiaro come comportarsi con le varie sigle che contraddistinguono i livelli di emissione dei motori.

Questa mattina dalla nostra pagina di Facebook abbiamo pubblicato la piantina realizzata dal comune di Terni dove è evidenziata in colore rosso la Zona Zero, ed in poco tempo in tanti l’hanno condivisa ringraziandoci, in tanti hanno protestato proprio perchè non ne erano a conoscenza, o avevano provato invano a trovarla navigando nel sito del comune di Terni, dove non è stata messa in evidenza ed occorre leggere un comunicato stampa di diverse settimane fa per trovare il link.

zona zero
La Zona Zero

E allora una domanda è sorta spontanea: ma perchè il comune non ha provveduto adare la giusta visibilità a questa piantina, mettendola in primo piano nel sito, fornendo un elenco delle vie interdette al traffico in modo che non era possibile cadere nell’equivoco?

Nei commenti che sono susseguiti sotto la foto della piantina pubblicata sulla nostra pagina facebook, qualcuno ha maliziosamente ipotizzato che in questo modo, ci saranno tante persone che saranno multate perchè non erano a conoscenza del provvedimento, insomma un modo subdolo per fare cassa da parte del Comune.

Sta di fatto che questa mattina in tanti ancora non sapevano che esisteva il blocco del traffico, che esisteva la Zona Zero, quali erano le vie interdette al traffico, e così via, e le polemiche si sono così autoalimentate, in tanti prptestavano per il fatto di essere di fatto “bloccati” all’interno della Zona Zero, in quanto residenti all’interno di essa e di fatto impossibilitati ad uscire con la loro auto o il loro motorino, o costretti a farlo solo negli orari in cui era permesso.

Ma in tanti hanno circolato ugualmente, consapevoli o no del fatto di essere passibili di contravvenzione, questo non possiamo saperlo, ma i fatti sono questi, e per documentarli, abbiamo girato un breve video questa mattina alle ore 10.00 a Piazza Tacito, nel mezzo di quella che sarebbe dovuta essere una Zona Zero, ovvero completamente interdetta al traffico veicolare salvo rare eccezioni, video pubblicato sulla nostra pagina Facebook, e che in poche ore ha ottenuto già migliaia di visualizzazioni, dimostrando l’inutilità di questa ordinanza.

Questo progetto della Zona Zero, insomma è rimasto  un sogno nel cassetto di chi lo ha ideato, perchè come si vede nel breve filmato in pochi minuti davanti alla fontana passano tanti veicoli, di tutti i tipi, e sicuramente la maggior parte non erano autorizzati a transitare, considerando i modelli non recenti delle auto, a meno che non fossero alimentate a Gpl, cosa improbabile.

Nel frattempo gli amministratori comunali hanno raggiunto uno scopo, quello di far arrabbiare chi rispettando il divieto di circolazione ha sopportato i disagi di non poter circolare liberamente, come chi abita all’interno della zona zero non potrà circolare con qualsiasi veicolo fino ad euro 4, compresi dunque scooter e moto.

Studenti e lavoratori dunque non potranno utilizzare questi mezzi: una situazione che in queste ore ha creato molte proteste tra i residenti all’interno della zona a traffico limitato.

Insomma un’ordinanza Flop quella della Zona Zero che porterà solo nuove polemiche, e men che meno potrà contribuire ad abbassare i livelli di inquinamento.

COMMENTI