TERNANA CAGLIARI FINISCE 1 A 1 MA LE FERE POTEVANO ANCHE VINCERE: Commozione allo stadio per la notizia della morte del giovane tifoso

E’ stata una partita strana quella di oggi, dopo circa 20 minuti dall’inizio del Match si è infatti diffusa la notizia del terribile incidente automobilistico in cui ha perso la vita il giovane tifoso Ternano Stefano Galletti di appena 28 anni, e al Liberati è piombato un silenzio irreale con i tifosi che hanno iniziato ad ammainare le bandiere e a togliere gli striscioni in segno di rispetto .

Stefano Galletti  si stava recando allo stadio Liberati per assistere a Ternana-Cagliari. I tifosi della Curva Nord, ambiente in cui il ventinovenne era molto conosciuto, appresa la tragica notizia hanno interrotto i cori a sostegno dei rossoverdi e ritirato tutti gli striscioni, molti di loro sono usciti dallo stadio per recarsi sul luogo dell’incidente.

GALLETTI STEFANO
Stefano Galletti il giovane tifoso morto nell’incidente stradale

Allo stadio Liberati durante il secondo tempo è apparso un solo striscione bianco con scritto “CIAO TETO” realizzato all’istante dai suoi amici che chiamavano cosi Stefano, mentre veniva esposto è scattato un lungo applauso di tutti i  tifosi presenti al Liberati che si sono alzati in piedi, e che hanno voluto ricordare così la scomparsa di questo giovane, sfortunato ragazzo ternano.

Venendo alla cronaca della partita, la Ternana era chiamata  a dare una risposta convincente dopo la falsa partenza che era costata la secca sconfitta a casa del Trapani nella prima di campionato, e per ricambiare il grande entusiasmo dei  tanti tifosi accorsi allo stadio giovedì sera per la presentazione della squadra rossoverde .

E alla fine la Ternana ce la fa a strappare un punto fondamentale all’ultimo secondo, contro la formazione più titolata e favorita del campionato, sfoderando una buona prestazione anche sul piano fisico.

La tenuta sul piano fisico era uno dei timori alla vigilia della partita , per via del ritardo di preparazione che la Ternana deve scontare rispetto alle altre formazioni del campionato di serie B, invece considerando anche il caldo che c’era oggi al Liberati, la Ternana è apparsa sulle gambe, con una dicreat grinta che l’ha portata a dominare tutta la seconda frazione di gioco.

Nel primo tempo, ritmi sostenuti, nervi tesi costati diversi cartellini gialli e il Cagliari alla prima buona la infila nel sacco.

Era  il  39′ quando Farias, anche piuttosto fortunato, imbecca Sau bravissimo a disegnare il diagonale perfetto per mettere Sala ko.

Nonostante gli sforzi dei giocatori rossoverdi, nel primo tempo Storari non deve faticare molto per difendere la porta del Cagliari, solo un tiro di Falletti, uno dei migliori in campo, lo impensierisce, la partita si è giocata tutta a centrocampo dove le due squadre si sono annullate a vicenda .

Nella ripresa, entra in campo una Ternana più aggressiva, e già al 7′ c’è un’opportunità rossoverde dalla bandierina: Falletti calcia al centro, Gonzalez di testa colpisce l’incrocio.

La Ternana vicinissima al gol cambia modulo in corsa, con  Grossi al posto di Busellato, e schierando la difesa a tre dopo l’uscita di Masi inserendo Furlan, poi dal 24′ Falletti lascia il campo per crampi , al suo posto Toscano mette un’altra punta Dugandzic , per il forcing finale .

Il Cagliari da questo momento è impalpabile viene schiacciato nella propria metà campo, e al 32′ c’è l’occasione più ghiotta per le fere, Ceravolo dal fondo dalla sinistra mette al centro, la palla viene deviata dalla difesa del Cagliari. Dalla bandierina batti e ribatti continuo. Grossi, Avenatti poi ancora Grossi provano a violare lo specchio ma Storari si serve con i piedi poi la retroguardia ci mette una pezza per ben due volte. La palla spiove dalle parti di Furlan ma la sua conclusione è da dimenticare.

VALJENT
MARTIN VALJENT

Insomma sembrava la classica giornata no, e nell’ultimo minuto di recupero quando qualcuno stava già abbandonando gli spalti la ternana nell’ultima azione guadagna una punizione sul lato destro al limite dell’area Cagliaritana, “tutti dentro ” grida Toscano dalla panchina anche il portiere Sala si porta al limite dell’area,  batte la punizione  Vitale, Valjent svetta fra tutti e di testa schiaccia la sfera e insacca all’ultimo tuffo, non c’è tempo di mettere la palla al centro perchè l’arbitro fischia la fine dell’incontro .

Insomma una buona Ternana, considerando tutte le attenuanti e le assenze che ancora non consentono di schierare la formazione tipo, e poi la grinta mostrata in campo è un buon segnale, se era lo scorso anno partite come questa le avremo perse, invece oggi abbiamo rischiato di vincere, e si giocava contro il Cagliari la squadra favorita per la vittoria finale del torneo.

Forza Ragazzi la strada è quella giusta.

Queste le formazioni iniziali

Formazioni Ternana (4-3-1-2): Sala; Zanon, Masi, Gonzalez, Vitale; Valjent, Coppola, Busellato; Falletti; Avenatti, Ceravolo. All.: Toscano.

Cagliari (4-3-1-2): Storari; Balzano, Salamon, Capuano, Murru; Di Gennaro, Dessena, Deiola; Farias; Sau, Melchiorri. All.: Rastelli.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo