LA TELENOVELA TOSCANO E’ FINITA :UFFICIALIZZATO COME NUOVO ALLENATORE DELLA TERNANA MA ADESSO SI TORNA A PARLARE DI CESSIONE ?

E’ finita la telenovela di Toscano che ha tenuto in sospeso i tifosi fino ad oggi, ma sembra iniziarne un’altra quella per l’ennesima trattativa per la cessione della società Ternana Calcio.

Andiamo con ordine, riguardo all’allenatore, adesso c’è l’ufficialità, la Ternana ha ufficializzato Domenico Toscano come nuovo allenatore . E’ stato reso noto anche che il diesse Vittorio Cozzella continuerà il suo rapporto con la società rossoverde. Spiega la società nel comunicato ufficiale: “La Ternana Calcio comunica di avere affidato la conduzione tecnica della prima squadra al signor Domenico Toscano, che si avvarrà della collaborazione dei signori Michele Napoli  – vice allenatore –  Pietro La Porta -preparatore atletico – e Michele Gerace – preparatore dei portieri. Il Consiglio di amministrazione della Ternana Calcio ha riunito, unitamente al direttore sportivo Vittorio Cozzella, l’equipe vincente del campionato di Lega Pro – Stagione Sportiva 2011/2012. L’intero staff sarà presentato nella conferenza stampa in programma il 24 luglio alle ore 12 all’Hotel Salicone di Norcia”.

Domenico Toscano
Domenico Toscano di nuovo allenatore della Ternana

Stava ormai diventando una telenovela l’incarico di Toscano, con la Ternana unica squadra del prossimo campionato di Serie B ad essere ancora senza allenatore, a due giorni dall’inizio del ritiro programmato anche quest’anno a Norcia.

Per adesso sarà un ritiro fra pochi intimi, con un organico attuale della Ternana  composto da 13 soli elementi, tra i 12 confermati rispetto alla passata stagione e Russini (tornato alla base dopo il prestito alla Paganese).

Ovviamente dovrà essere integrato con una buona campagna acquisti per essere almeno competitivo in ottica salvezza, e se si vorrà aspirare a qualcosa di più, dovrà essere raddoppiato sul piano numerico e qualitativo in tutti i reparti, e con almeno un attaccante centrale per sostituire Avenatti (vicinissimo al Cagliari e quasi sicuramente assente al raduno in programma domenica sera al Garden Hotel).
Il tecnico calabrese, ha dato prova in passato di un eccellente spirito di adattamento riuscendo a saper tirare fuori il meglio dagli uomini a disposizione, con 4 promozioni in 7 anni di carriera tra Cosenza, Terni e Novara, ma non si può pensare che possa compiere un autentico miracolo per confermare le Fere alla permanenza in serie B con la rosa attuale.

L’unico aspetto positivo è il fatto che il Cannibale si ritrova in questa sua seconda esperienza con le Fere 7 elementi (escludendo Avenatti) che ha già avuto alle proprie dipendenze nel girone di andata della stagione 2012-13. Si tratta del portiere Sala, del trequartista Falletti, dei difensori centrali Masi, Meccariello e Valjent, del laterale mancino Vitale e dell’attaccante di movimento Ceravolo, giocatori che conosce bene, e che costituiranno il gruppo su cui il Mister costruirà la sua nuova Ternana.

Chiusa quindi la telenovela allenatore, da oggi si torna a parlare della cessione della Ternana, sembra che non possa esserci pace nella società rossoverde negli ultimi tempi, con continui scenari diversi a livello societario. A parlare della nuova trattativa sulla cessione  è ilMessaggero riportando che una cordata di imprenditori o un solo imprenditore stanno trattando l’acquisto della Ternana Calcio direttamente con Simone Longarini e con il presidente Giuseppe Matteo Masoni. La trattativa sembra essere in una fase molto avanzata e potrebbe concludersi a ridosso o poco dopo l’inizio del campionato.

Ma che ci sia un discorso molto avviato non è un semplice rumors. L’indiscrezione proviene da Roma e nelle ultime ore anche da Terni, in ambienti molto vicini alla proprietà.

Nella conferenza stampa del  2 luglio lo stesso Longarini ha ribadito che la società rimaneva in vendita, ma che le trattative serie non si facevano con annunci sui giornali,  e le persone serie interessate all’acquisizione della società rossoverde parlano direttamente con loro anzichè cercare pubblicità gratuita, e visibilità sui media.

Il fatto che non siano usciti fuori dei nomi, potrebbe far pensare che la trattiva è in corso ed è partita con il piede giusto tanto che non è stato escluso che la cessione avvenga  a breve .

Ecco forse spiegato il silenzio inquietante, da parte della società dopo la conferenza stampa di presentazione di Masoni. Da quel 2 luglio nessuno ha più aperto bocca e non sono arrivate le nomine del nuovo allenatore e direttore sportivo, bloccando di fatto l’operatività della società per quasi un mese.

La speranza è che Longarini junior, Masoni e Dominicis , pur impegnatissimi in questa trattativa, o i nuovi acquirenti , possano comunque in questo periodo tracciato le basi per un nuovo futuro della Ternana calcio.